COMITATO CONTRO LO SVINCOLO SUD SPOLETO


Info:

Daniela De Gregorio Tel: 0743 220722
Alessandro Asinari di San Marzano Tel: 320 1141472
Francesca Fontana Tel: 349 8664696

comitatocontrolosvincolosud@hotmail.com

ultimo aggiornamento: 26-Giugno-2007

 

Interrogazione al Senato dell'on. Sodano (giugno 07)

NUOVO PROGETTO 2007

ancora brutture


L'INUTILE SCEMPIO

Ad ottobre 2005 il Comune di Spoleto ha pubblicato un bando "per l'esecuzione anche separata di studi geologici e geotecnici per la redazione di una progettazione di gallerie e viadotti finalizzata alla realizzazione della variante sud".
Quello che in pratica sta accadendo è che si impegnano soldi pubblici (fino a centomila euro) e si parla di gallerie e viadotti senza aver elaborato un progetto condivisibile ed utile al miglioramento dell'ingresso Sud in città. Reperita iuvant: basterebbe una rotonda ben fatta o semplicemente aspettare l'ultimazione della Tre Valli che determinerà una sensibile riduzione del traffico sul tratto sud della Flaminia come oramai ampiamente previsto.
Una delle ragioni che sostanziavano la realizzazione della variante sud era il collegamento veloce con l'Ospedale.
E' però cronaca di questi giorni che l'Ospedale di Spoleto sia destinato alla progressiva riduzione delle sue funzioni, se non alla chiusura.
Crediamo sia opportuno chiedersi che senso avrebbe, a questo punto, spendere circa cento milioni di euro per collegare un ospedale che è destinato a diventare quantomeno di secondaria importanza.
E quali conseguenze avrebbe una cantierizzazione di tali proporzioni su una città già così provata dalle recenti colate di cemento? Che effetti avrebbe tutto ciò sul paesaggio, sull'equilibrio ambientale, sull'identità stessa di una città che potrebbe vivere, anche economicamente parlando, di un turismo di qualità?
Ci chiediamo perché non si cerchi di preservare e valorizzare la bellezza del territorio visto che la sua economia dipende anche da essa.
Ci chiediamo inoltre come mai un progetto così palesemente insostenibile per inutilità, impatto ambientale, danno al turismo e alle tasche dei contribuenti venga portato avanti con tanta ostinazione dal Sindaco.

Comunicati stampa
L'ing. Paolo Berdini di Italia Nostra scrive al Sindaco.
lettera
L'arc.Zanchini di Legambiente scrive al Sindaco.
lettera

"L'ASFALTO CHE MINACCIA IL PATRIMONIO"
dedicato allo svincolo sud,
dell'ing. Paolo Berdini,
pubblicato su "Carta Cantieri Sociali n. 42 del 24 nov 2004
articolo

07/09/2004
Il FAI, su nostra segnalazione, inserisce il BOSCO DI MONTELUCO tra i "luoghi del cuore"
doc

AIRONE ci dà una mano!
Il numero 278 di Giugno 2004 della prestigiosa rivista "Airone", a pag 14 nella rubrica Telefono Giallo ha pubblicato un ottimo articolo intitolato "Asfalto sul monte di San Francesco" dove si parla del caso Svincolo Sud.
articolo

SGARBI viene a Spoleto e scrive un articolo su "IL GIORNALE"
articolo

IL COMITATO E LE ASSOCIAZIONI SPOLETINE CHIEDONO LA PROTEZIONE DELL'UNESCO
articolo

Invia un Fax o una e-mail al Sindaco di Spoleto per dire il Tuo: "NO allo SVINCOLO SUD" !

Se vi è più comodo, potete copiare ed incollare questo testo.

L'indirizzo e-mail del Sindaco di Spoleto è:
sindaco@comune.spoleto.pg.it

Il Fax è:
0743 40391
Vi preghiamo di comunicarci, se vi è possibile, l'avvenuto invio, mandandoci una email con oggetto "No allo Svincolo Sud" a questo indirizzo ale.asi@tele2.it
Sapere quanti messaggi ha ricevuto il Sindaco ci aiuterà a dare ancora più forza e visibilità a questa iniziativa!

 

CHI SIAMO

Il Comitato Contro lo Svincolo Sud di Spoleto è stato costituito nell'Autunno del 2003 da un gruppo di Cittadini e di amanti di Spoleto non residenti. Lo scopo del Comitato è evitare che venga devastata una delle ultime aree pressochè intatte che incorniciano la Città: quella della vallata Sud, con La Rocca, il Ponte delle Torri, Monteluco, La Chiesa di S.Pietro, Colle Attivoli, Testaccio e Colle Risana. Appena alcuni di noi hanno casualmente appreso del progetto del nuovo svincolo, hanno cercato di ottenere informazioni sempre più precise e corrette dall'Amministrazione Comunale e, al contempo, di diffonderle alla popolazione.
Con l'aiuto di un sempre crescente numero di persone, tra cui nomi prestigiosi, quale quello del prof. Bruno Toscano, e in comune accordo con diverse associazioni spoletine (Italia Nostra, Legambiente, WWF, Spoleto Domani, Città Nuova, La Rocca,Cittadinanzattiva, Amici di Spoleto, Caccia e Pesca, RdB) e diversi Consiglieri Comunali di tutte le aree politiche, stiamo portando avanti numerose iniziative, tutte finalizzate all'eliminazione del progetto sullo svincolo sud dal Piano Regolatore. Per qualsiasi ulteriore chiarimento o informazione, utilizzate i recapiti qua sotto riportati.

Daniela De Gregorio Tel: 0743 220722
Alessandro Asinari Tel: 320 1141472
Francesca Fontana Tel: 349 8664696

comitatocontrolosvincolosud@hotmail.com

 

IL COMITATO CONTRO LO SVINCOLO SUD E LE ASSOCIAZIONI SPOLETINE CHIEDONO LA TUTELA DELL'UNESCO PER SPOLETO.

Uno dei cavalli di battaglia delle controparti delle associazioni ambientaliste è costituito dalla richiesta di controproposte o di proposte alternative ai progetti contestati. Nel caso di quello che ormai, se non altro per comodità, viene definito "Svincolo Sud", l'unica alternativa finora proposta dal Comitato contro lo Svincolo sud, Italia Nostra, WWF, Legambiente e Città Nuova, è l'archiviazione definitiva dello studio di prefattibilità dello svincolo elaborato dalla Fondazione Cassa di Risparmio e la cancellazione del suo tracciato dalla cartografia del nuovo Piano Regolatore Generale.Questa presa di posizione rimarrà tale qualsiasi potrà essere l'aspetto, sicuramente attraente e rassicurante, della tanto agognata simulazione e dell'eventuale plastico che l'Amministrazione presenterà, non si sa ancora quando, in opposizione alle immagini "taroccate" diffuse dal Comitato.
Per il Comitato e per le associazioni non è questione né di livelli dei piani stradali né di artifici minimizzanti l'impatto visivo e ambientale, in particolare nella zona della valle del Tessino e di Colle Attivoli, dove qualsiasi nuovo intervento non potrà tradursi altro che nello sperpero e nella perdita definitiva dell'ultimo brano superstite di un prestigioso paesaggio spoletino e umbro tout court.
L'unico vero "progetto" considerato possibile ed auspicabile, e al quale il Comitato e le associazioni stanno lavorando dal canto loro, è che il centro storico di Spoleto, con quanto rimane di ancora sufficientemente integro del suo territorio circostante (Colle Sant'Elia, Monteluco, San Giuliano, Colle Attivoli, Colle Ciciano), possa essere iscritta nell'elenco dei siti del patrimonio culturale e naturale mondiale UNESCO, in quanto "valore universale storico eccezionale dall'aspetto storico e artistico" minacciato da "degradazione accelerata, progetti di grandi lavori pubblici o privati, rapido sviluppo urbano e turistico".

COMITATO CONTRO LO SVINCOLO SUD
ITALIA NOSTRA
LEGAMBIENTE sez. di Spoleto
WWF sez. di Spoleto
CITTA' NUOVA
LA ROCCA
SPOLETO DOMANI
SPQS


IL PRESIDENTE NAZIONALE DI ITALIA NOSTRA IN CAMPO CONTRO LA REALIZZAZIONE DELLO SVINCOLO SUD: UNA LETTERA ALLE MASSIME AUTORITA'

lettera


LA SOPRINTENZA CHIEDE INFORMAZIONI SUL PROGETTO DELLO SVINCOLO SUD

documento

 

ECCO A VOI LE SIMULAZIONI

Per il giorno 16 Aprile, dopo oltre due mesi di attesa, il Sindaco e la sua Amministrazione si erano impegnati a rendere pubbliche, in occasione dell'inaugurazione del nuovo svincolo nord, le simulazioni che facessero definitivamente chiarezza sull'impatto dello svincolo sud, dato che quelle diffuse dal Comitato erano state giudicate "taroccate".

Purtroppo, durante l'assemblea tenutasi a Villa Redenta, non è stata mostrata alcuna simulazione. Alla nostra richiesta di spiegazioni è stato risposto che "non era possibile" per via della legge sul silenzio pre-elezioni. Alla nostra ulteriore domanda sul perchè fosse possibile da parte dell'Amministrazione presentare lo svincolo nord e non quello sud, essendo entrambe delle presentazioni tecniche, non ci è stata data risposta.

La risposta crediamo si possa trovare nell'imbarazzo e nella difficoltà che l'Amministrazione sostenitrice del progetto avrebbe avuto a spiegare la palese sovrapponibilità della simulazione commissionata dal Comitato e tacciata dal Comune di "taroccamento" con quella da loro prodotta! Riteniamo inoltre che il fatto di non aver mostrato in tale occasione la simulazione abbia significato un vero e proprio spreco di danaro pubblico e sia soprattutto indice di un atteggiamento di poco rispetto verso l'intelligenza degli spoletini.

Per agevolare il confronto abbiamo voluto accostare la nostra simulazione con quella pubblicata sul sito del Comune di Spoleto. Questo per rendere anche più facile l'accesso a quanti non hanno una connessione adsl o superiore, trattandosi di un documento che richiede diversi minuti per essere visualizzato ed un programma non da tutti usato. Tutto ciò la dice lunga sulla volontà di rendere accessibile questo documento!

Proiezione realizzata al computer da uno Studio Tecnico specializzato, sulla base delle cartografie dello Studio di Pre-fattibilità rilasciate dal Comune di Spoleto
Simulazione fatta realizzare dal Comitato



Simulazione fatta realizzare dal Comune di Spoleto

 

FOTO MANIFESTAZIONE CONTRO LO SVINCOLO SUD DEL 15 FEBBRAIO
Tutte le foto sono proprietà del Comitato. Potranno essere utilizzate solo previa autorizzazione scrivendo a ale.asi@tin.it

DALLO STUDIO DI FATTIBILITA' DELLO SVINCOLO SUD

DAL "NUOVO" STUDIO DI FATTIBILITA' , N0V.2004

 

 

FOTO DEL PROGETTO SVINCOLO SUD ESPOSTE ALL'OSPEDALE S.MATTEO DI SPOLETO

Per diversi mesi l'Amministrazione comunale si è rifiutata di rendere pubblico il progetto dello Svincolo, arrivando addirittura a negarne l'esistenza. Paradossalmente però la cartografia del progetto di fattibilità era già esposto presso l'ospedale cittadino S.Matteo degli Infermi.

Piano Regolatore Generale nel quale è visibile il tracciato dello Svincolo Sud

Progetto Svincolo Sud: Cartografia appesa all'interno dell'Ospedale S.Matteo.

dettaglio 1 (S. Pietro e Testaccio )

dettaglio 2

dettaglio 3 (loc.Testaccio)

dettaglio 4 (Colle Risana)

dettaglio 5 (Colle Risana+)

dettaglio 6 (S. Pietro)

 

 

 

ALCUNE DELLE AREE CHE VERREBBERO IRRIMEDIABILMENTE DETURPATE

 

clicca per ingrandire!

Questo fotomontaggio, secondo l'Amministrazione irrealistico, mostra come potrebbe apparire l'ingresso sud della città di Spoleto dopo la realizzazione dello Svincolo.
La bellissima collegiata di S.Pietro apparirebbe "sottolineata" da una rampa di calcestruzzo!