Parapendio
 

VOLARE, IL MONDO VISTO DALL'ALTO
 
 
Come si comincia a volare o meglio quale è la molla che spinge a provare ? Vi sono sicuramente tante motivazioni: nel lontano 1991, anno in cui ho deciso di iniziare e quindi ho conseguito il brevetto di pilota, il parapendio comiciava a diffondersi ma era ancora nella fase iniziale tutto sommato. Però si iniziava a notarne sempre di più e allorchè salendo a piedi al Grignone ne vidi partire uno, beh è scattata la molla.

Il veleggiare e lo spostarsi sopra i luoghi e le montagne di casa e ammirarle da una nuova prospettiva è un esperienza unica. Non è uno sport fisico ma richiede comunque parecchio allenamento e confidenza per poterlo praticare in tutta sicurezza.

Se poi ci si mette in mente di compiere escursioni o addirittura salite alpinistiche con il parapendio in spalla per poi scendere in volo, che dire , è il massimo che uno possa pretendere. La salita è faticosa (bisogna portarsi sulle spalle circa 15Kg) e non sempre le condizioni meteo consentono di lanciarsi.
Qualche bel progetto l'ho messo in cantiere, vedremo se riuscirò a portarlo a termine.
 
 
Piccola rincorsa.....
Un pò di nozioni le trovate qui
..sollevare, controllare ...
Anche il cielo può essere un posto affollato
...e via..............
Non distate molto da Lecco :qui trovate la scuola giusta.
Il lago di Como...
.. il Resegone..e ..
Ottobre 2008:
Walk 'n' Fly: Pasturo-Grignone.
Bella e faticosa acsensione al Grignone con discesa in parapendio.
....andiamo verso le Grigne......
poi...Valcava........e...
Vai alle foto
Giugno 2007:in volo sull'isola d'Elba con partenza a pochi metri sul livello del mare e lunghe veleggiate in dinamica.
...arriviamo.....e ....puntiamo ....
..si ritorna a casa.
Agosto 2009
Bel volo sorvolando luoghi e montagne di casa