ECONOMIA, FINANZA E FEDE CRISTIANA

ETICA DEL CONSUMO

"Quella che sembra mancare oggi e di cui si avverte il bisogno è una spiritualità del consumo che aiuti a vivere anche questa dimensione della vita in modo pieno. Il consumo, prima ancora di essere qualcosa da contenere, da delimitare, da relativizzare, come pure appare giusto fare, rappresenta qualcosa da arricchire di senso...il Dio dei cristiani non gioisce vedendo soffrire gli uomini; Egli vuole per essi una vita piena di tutto ciò che ha creato per loro." (A. Castegnaro, IL PREZZO DEL CONSUMO, Bologna 1994).

Fare la spesa è un gesto che non riguarda solo noi, i nostri gusti, il nostro portafoglio...
Dietro questo gesto quotidiano si nascondono problemi di portata planetaria
e il rischio di diventare complici di imprese
che inquinano, che maltrattano i lavoratori, che sfruttano il Sud del mondo.
Tutto ciò può cambiare se cominciamo a scegliere
in base al comportamento delle imprese.
Il consumo ha sulle imprese potere di vita o di morte.

GUIDA AL CONSUMO CRITICO, E.M.I., 1996


Torna alla pagina iniziale