Statuto della Federazione

Giocatori di scopone Renato Guttuso - 1981

(Olio su tela 133*167,5 cm)

 

Si  è ritenuto opportuno trascrivere il significativo articolo uno dello Statuto della F.I.G.S. il cui  esaustivo contenuto enuncia  i  principi e le norme fondamentali dello scopone.

 

STATUTO della  F.I.G.S.

 

Federazione Italiana Gioco Scopone

 

 

Art. 1

 

Denominazione, natura, sede, durata, finalità, normativa applicabile

1- E'  costituita la F.I.G.S. - "Federazione Italiana Gioco Scopone" (in seguito denominata Federazione), con sede legale in Napoli e sede operativa nel luogo di residenza del Segretario del Consiglio Federale.

Essa è una "Associazione di Associazioni" (dette anche circoli o clubs o altrimenti), aventi i requisiti di cui all'articolo 2, salvo quello temporale della registrazione qualora l'anzianità della costituzione richiesta risulti alle altre associazioni partecipanti; ha durata illimitata e non persegue scopi di lucro, proponendosi di:

a) affermare il gioco dello scopone quale bene culturale, antico patrimonio del nostro Paese e ottenerne il riconoscimento da parte del Ministero dei Beni Culturali, nonché da parte del CONI considerato lo spirito sportivo che anima l'attività della Federazione;

b) curare la raccolta, la pubblicazione, e la divulgazione di scritti riguardanti tale gioco;

c) diffondere la conoscenza e la pratica dello scopone, affrancare tale geniale gioco tipicamente italiano da limiti regionali, accrescere e affinare le capacità tecniche dei giocatori;

d) organizzare, autorizzare, patrocinare e comunque disciplinare e programmare, stabilendone il calendario, gare, tornei e campionati a carattere nazionale;

e) promuovere e favorire la costituzione su tutto il territorio nazionale di nuove associazioni scoponistiche e intrattenere rapporti  con sodalizi consimili esistenti all'estero.

2 - Per quanto non previsto dal presente Statuto, valgono le norme di legge relative alle associazioni non riconosciute e agli enti "no-profit".