Ricetta di antica tradizione familiare

Per la massa

Farina 600 grammi

Un panetto lievito di birra

Olio - Sale -  Zucchero

Latte q.b. - Un uovo

Disporre a fontana la farina: nel centro mettere il lievito sbriciolato, il sale fino q.b., due cucchiaini di zucchero, mezzo bicchiere d'olio, l'uovo intero e formare una palla. Aggiungere il latte preventivamente riscaldato tanto quanto basta a far raggiungere la consistenza desiderata (morbida). Lavorare la massa e metterla in una coppa in un posto caldo a lievitare.

Per il ripieno

Carne tritata metÓ vitellino e metÓ maiale

Ricotta di mucca

Mozzarella  tagliata a dadi

(questi ingredienti devono essere dello stesso peso 300-400 grammi secondo il numero dei commensali)

Un uovo ed il bianco d un altro uovo il cui tuorlo servirÓ per spennellare la pizza onde darle un colore dorato

Una generosa manciata di parmigiano

Marsala secco - Olio - Sale

In una teglia mettere un fondo di olio e soffriggervi la carne tritata con il sale necessario. Aggiungere il marsala secco e portare a cottura. Infine aggiungere l'uovo intero e volendo il bianco di un altro uovo mettendo da parte il tuorlo che servirÓ per spennellare la pizza. Appena l'uovo si rapprende spegnere il fuoco ed unire la mozzarella, la ricotta ed il parmigiano.

Ora non rimane che stendere la massa unire il ripieno, coprire con un sfoglia di massa, bucherellare bene con un forchetta e spennellare con il tuorlo d'uovo messo da parte.

Guarnire con pezzetti di zucchero a quadretti o, in mancanza, con lo zucchero a granella. Infornare per almeno tre quarti d'ora a 220 gradi.